02 marzo 2009

Profumi di un tempo

che fu!

Ieri, da una gita, siamo tornati a casa con un chilo di carne di lardo di maiale, per fare i ciccioli.
Un souvenir originale, concordate?
Bene, con molto timore e tantissima perplessità, mi accingo alla preparazione.
Devo dire che la ricetta richiede dosi molto precise:-)
Metto in un tegame i pezzi grassi del maiale, con appena un goccio di acqua in modo che la carne non si attacchi prima che incominci a disfarsi il grasso.



li faccio andare sul fuoco bassissimo finche non assumono un aspetto colorito e croccante, rimescolando spessissimo.

dopodichè li scolo in un telo, raccogliendo il grasso formato





poi stringo bene (avrei l'attrezzo ma per l'esiguità della quantità di carne non valeva la pena)



poi metto i ciccioli in un contenitore e li salo.

Ed ecco strutto fresco e ciccioli caldi:-)













5 commenti:

GiorgiaM ha detto...

lo sai che per i ciccioli io farei follie ! T. sono un cibo proibito ma sono così buoni !!!

Hai utilizzato decisamente bene questa Domenica senza impegni ! :D

JAJO ha detto...

Brava Tiziana !
Quindi, tra poco, con quel lardo si comincia con i dolci pasquali :-D

Stefania ha detto...

VELENO !!!!
....ma muoio voletieri !!!!

germana ha detto...

Brava Giorgia, lo strutto é ottimo per friggere e non solo, certo non bisogna esagerare come in tutte le cose, ma ogni tanta va anche bene.
Grazie della ricetta, appena il mio macellaio mi procura un po' di grasso provvederò anch'io.
Buona domenica

Rosatea ha detto...

Benedetti ciccioli, che gola !