23 febbraio 2009

I miei dolcetti per una sposa

Sono stata moolto presuntuosa, ma ho voluto cimentarmi. Mi hanno dato tante soddisfazioni, certo non sono come gli originali, me ne fosse venuto uno uguale all'altro (e dire che da "nudi" mi sembravano fatti con lo stampino!),però...spero che si sia accontentata.



Certo, alla fine avevo preso la mano nella decorazione e ....ci avevo preso gusto:-)



La ricetta è di Pinella (tratta dal suo blog "i dolci di Pinella")

Per i gueffus:Ingr:500 gr di zucchero500 gr di mandorle macinate non troppo finiscorza grattugiata di di 2 limoniacqua di fiori d’arancio
Preparare uno sciroppo con 500 gr di zucchero semolato, un bicchiere di acqua e un paio di cucchiai d’acqua di fiori d’arancio in modo da ricoprire tutto lo zucchero. Fate sciogliere completamente lo zucchero , ma non proseguite la cottura piu' a lungo. La temperatura è di circa 107-108°C ma lo zucchero è pronto quando una piccola goccia si attacca ai polpastrelli senza fare il filo (cosiddetto “mesu puntu”). Aggiungete la scorza grattugiata del limone e le mandorle. Girate bene per un paio di minuti, poi togliete dal fuoco e fate raffreddare bene il composto. Non mettetelo in frigo. L'indomani, il miscuglio sara' abbastanza duro. Prendete dell'acqua di fiori d'arancio( che sia buona!) e cominciate a sciogliere l'impasto aggiungendola a pochi cucchiai alla volta. Dovete impastare il tutto per bene fino ad ottenere una consistenza morbida ma non troppo.Fate delle palline, conservatele in un foglio di pellicola per non farle asciugare.Per la pasta di zucchero:Preparare uno sciroppo di zucchero. Pesare per esempio 100 gr di zucchero, bagnarlo con poca acqua e portarlo a 108°C. Farlo raffreddare. Versarne alcune cucchiaiate e aggiungere dello zucchero al velo ben setacciato. Lavorare fino ad avere un impasto simile a quello della plastilina. Mentre si lavora conservarlo in carta pellicola. Staccare un po’ di pasta e con le dita renderla sottile. Avvolgere la pallina di pasta di mandorla e rivestirla eliminando l’eccesso di pasta di zucchero. Farne una pallina ben sferica e liscia, sistemarla in un pirottino di carta e farla asciugareGlassa realeSetacciare dello zucchero al velo, aggiungere pochissimo albume lavorare fino ad ottenere una crema molto soda. Metterne un cucchiaino in un imbutino di carta forno e procedere alla decorazione

4 commenti:

Mary ha detto...

complimenti sembrano davvero quelli che si trovano nei vassioi per matrimonio , baci!

GiorgiaM ha detto...

Ti o non scriviamo mai o scrviamo tutte e due :)

Sono bellissimi ma per Domenica rimane qualcosa ?

germana ha detto...

Brava Giorgia, e siccome dicono che "l'invidia non é mai morta",mi hai invogliato a farli.
Grazie

Angela ha detto...

Li trovo bellissimi, sicuramente saranno stati apprezzati.
Brava!