28 giugno 2008

La Marengo e L' Angelo - Le ricette di Tiziana


Questa bellissima e buonissima torta l'ha fatta la Tiziana, con tutto lo zucchero che c'è io non posso nemmeno guardarla :-( , resta però uno dei miei dolci preferiti e 2 cm cubi li posso mangiare (chi ha orecchi per intendere...) facendo poi penitenza.

L' angelo l'ho fatto io con poca fatica a dir la verità , il biscotto l' ho preso dal mio solito spacciatore a Faenza. Dobbiamo accordarci sulla tonalità del rosa :-)

Aspetto la ricetta da Tiziana
Ingr:
500 gr di albumi
1 kg di zucchero semolato + 250 gr sempre di zucchero semolato
40 di farina "oo"
2 bustine di vanillina
il succo di un piccolo limone
Ovviamente dosi da pasticceria!
Dividete tutto per 5 per ottenere una Marengo per 8 persone.
Montare gli albumi insieme al kg di zucchero :solito modo.
Quindi, aggiungete il succo del limone e continuate a mescolare per almeno 5 minuti.
La restante parte dello zucchero, cioe' i 250 gr, si mescolano con la farina e si aggiungono alla meringa a mano, cioe' aiutandosi con un cucchiaio di legno.
A questo punto, prendete una teglia e rivestitela di carta forno.
Mettete al centro una forma tonda e spolverizzate tutta la teglia di zucchero al velo.
Togliete la forma e avrete ben disegnata una sagoma.
A questo punto, sac à poche in mano e beccuccio liscio e cominciate a riempire la sagoma partendo dal centro fino a formare un disco.
Mettete le due meringhe in forno a 100°C e fate cuocere per il tempo necessario.
Vi rimarra' sicuramente della meringa: sempre con il solito beccuccio, spremete dei dischetti che trascinerete lungo la teglia ottenendo delle meringhette a dorma di foglia.
Nel frattempo che le meringhe si raffreddano, prendete della pasta cioccolato e scioglietela con alcuni cucchiai di latte. I
n alternativa, della crema nocciola tipo Nutella per intenderci, o meglio ancora, del cioccolato fuso.
Spennellate la base del disco e spalmateci sopra abbondante panna montata.
Guarnite con pezzetti di cioccolato . Collocateci sopra un altro disco di meringa, di nuovo cioccolato e di nuovo panna. Pero' questa volta usate la sac à poche e decorate come meglio vi aggrada(!).
Anche i lati, naturalmente.Sistemate le meringhette sopra la torta come piu' vi piace e alla fine spolverizzate prima con cacao in polvere e poi con zucchero al velo. Ponete in freezer per almeno un'ora prima di servire.

6 commenti:

marcella candido cianchetti ha detto...

che bella buona domenica

ivana ha detto...

va be'...aspetto la ricetta..che passerò a mia nuora...mica ho le vostre mani!!!!!

Complimenti T. e grazie Gio...che l'hai proprosta!!!!
Buona domenica a voi!
Abbraccio!

T. ha detto...

Giorgia proprio una foto della torta spatasciata!!!!

@nn@m@ri@ ha detto...

Bella e certamente...buonissima. Vorrei sapere come hai fatto l'angioletto, maestra. Sono stata a Caltagirone e ho fatto tante foto per te. Appena ho un po' di tempo le posto. ciao e complimenti a tiziana. Annamaria

GiorgiaM ha detto...

Tiziana non si vede niente va là !!

Annamaria l'angioletto l'ho fatto molto semplicemente sono partita dall'oggetto già che ho comprato (in questo caso terraglia bianca) , l'ho smaltato con lo smalto da maiolica lucido , l'ho colorato con i miei soliti colori e spruzzato con la cristallina e cotto nel forno a 920° .


Tutto il procedimento e a partire da qui più o meno :-)

http://giorgiam.blogspot.com/2006/08/la-smaltatura.html

oppure clicca sull'archivio del 2006

@nn@m@ri@ ha detto...

pensa che avevo capito che si poteva mangiare...
ciao e sopporta...