15 gennaio 2010


Oggi dedicherò la giornata a preparare questi panini; infatti domenica sarà il 17 gennaio Sant'Antonio, protettore degli animali e dei vigili del fuoco. Mio suocero diceva che nella notte fra il 16 e il 17 gli animali nella stalla parlano. E' usanza da noi, preparare dei panini, che si portano alla Messa dove vengono benedetti, poi ognuno ne porta a casa quanti ne occorrono per gli animali che possiede, come benedizione. Una volta veniva il prete a benedire le stalle e le galline, credo che si rechi ancora nelle poche stalle rimaste. Questa ricetta, non è la mia, ma di Simona Mazzacani, e devo dire che sono davvero ottimi. L'importante è farli piccoli altrimenti non risultano croccanti come dovrebbero. Ne ho mangiati altri più grandi, non fatti da me, che hanno portato alla cerimonia, l'anno scorso, ma non c'era paragone. Questi sono di qualità molto superiore..se li volete provare, fatene tanti..uno tira l'altro.

Panini S. Antonio

Ingredienti

3 cubetti lievito sciolti in 250 gr. Acqua
un pizzico di zucchero
1,2kg di farina
30 gr. Sale
120 gr. Strutto
250/280 gr. Acqua

Fare lievitare una prima volta (ore 1 ½ circa), e stendere una sfoglia di 3 mm di spessore, e ritagliare dei triangoli cm. 3X5. Arrotolare come si fa con i croissant,disporre ben allineati in una teglia su carta forno.Dopo di che, effettuare con una lametta un taglietto sopra,e lasciare lievitare x una ventina di minuti, finchè vedrete che il taglio un po' aperto. Infornare a 200 gradi sino a cottura .
Devono essere croccanti e leggermente dorati, se una volta freddi non sono ben secchi, rimettere in forno a 100° x un po'.
Note:-io ho fatto un terzo di questa dose-ne sono venuti 250-sono rimasti in forno 20 minuti circa.-consiglio durante la seconda lievitazione di infilare la teglia in un sacchetto di nilon.Simona Mazzacani

5 commenti:

manuela e silvia ha detto...

Ma sai che non conoscevamo questa tradizione! son davvero carinissimi..e uno tira l'altro!!
da provare!
un bacione

DONATELLA TALONE ha detto...

Mangiati, apprezzati.
cià

germana ha detto...

Che bella questa tradizione e brava Tiziana che la rispetti.
Devono essere proprio buoni questi panini
baci

T. ha detto...

A me piacciono molto, infatti ne sto preparando altri:-)
Talone buongiorno, tutto ok?

DONATELLA TALONE ha detto...

Tizzi, sai come si dice? No news good news!! ehe he eh ehe
Poi mio figlio l'ho portato ad Ancona. Tutto bene e risolvibile
ciao